by Stefano Zeni
Italiano English
Prossimi Appuntamenti
21
lug
Camignonissima (loc. Camignone) alle 21.00
Piccola Orchestra Apocrifa
la Buona Novella di F. De Andrè
22
lug
piazza alle 21.00
Mille Anni Ancora - omaggio a Fabrizio De Andrè con:
Ellade Bandini, Giorgio Cordini, Mario Arcari, Alessandro Adami, Diego Maggi, Stefano Zeni, Enrico Mantovani, Max Gabanizza, Maurizio Giannone
23
lug
piazza alle 21.00
Alessandro Adami, Stefano Zeni, Enrico Mantovani
26
lug
happy blue hour - lungolago 64 alle 21.00
Corimè feat: Stefano Zeni, Davide Dejana


HOME PAGE


IL NUOVO ALBUM PARALLEL PATHS - MAGGIO 2018!

RECENSIONI DI PARALLEL PATHS

Un'esperienza di ascolto estremamente gratificante da parte di un uomo che sembra trarre ispirazione da una vasta gamma di fonti. Difficile credere che questo sia un album di debutto (!), in quanto queste tracce sono anni luce oltre ciò che molti hanno raggiunto in decenni di carriera. Il violinista Stefano Zeni sembra creare musica per pura ispirazione.
[...] Il suono del violino è a dir poco impressionante. [...]

(babysue.com - USA)

[...] l'artista ci porta rapidamente in un universo parallelo in cui il jazz, la musica orientale, la neoclassica ma soprattutto la musica d'avanguardia si intrecciano in un labirinto di suoni spesso sorprendenti. 
[...] Al tempo stesso tecnica e finezza, il lavoro del violino è più sperimentale che classico.
[...] offre qui un'ode al violino da una nuova angolazione, più interessante, che finalmente offre un lato progressivo a questo strumento! 

(Thirionet Philippe - musicinbelgium.net - BE)

Il violino nel jazz è uno dei pochi strumenti con cui, in quanto a quantità di interpreti brillanti, l’Europa, sia in passato che al giorno d’oggi, può competere con gli Stati Uniti. 
Il nuovo album del violinista italiano Stefano Zeni mi ha permesso di includere il suo nome nella parte europea di questa lista. [...]
(Leonid Askern - jazzquad.ru - RU)

[...] "Parallel Paths" potrebbe quindi essere considerato correttamente come qualcosa di speciale per chi ha orecchie stanche della solita musica commerciale.
(bluesbunny.com - UK) 
 
Il violino come non l'avete mai sentito. Il versatile violinista Stefano Zeni ci fa ascoltare gli esperimenti con il suo strumento in "Parallel Paths", dove lo strumento stesso assume forme inaspettate, frutto delle esperienze dell'artista in molteplici realtà musicali. 
[...] Alla fine vi chiederete se realmente avete ascoltato musica realizzata al 90% dallo stesso strumento, eppure è così.
(Gilberto Ongaro - Music Map)

RECENSIONI DI PASSAGGI CIRCOLARI

[...] il cd, prodotto dalla tedesca «Yvp Music», profuma dì jazz rock e world music, avvicinando Zeni a mondi popolati da giganti quali Weather Report, Chìck Corea o Pat Metheny. [...]

(Rosario Rampulla - Giornale di Brescia)

[...] Una seducente contaminazione è il marchio di «Passaggi circolari» il nuovissimo lavoro discografico del creativo violinista bresciano [...] un album scritto e suonato con estrema lucidità e freschezza cristallina. [...]
(Paolo Bornatici - Bresciaoggi) 

[...] Suonato come se fosse una chitarra, oppure intrecciato all’elettronica e all’oboe: il protagonista assoluto del primo album da solista di Zeni è proprio il suono del violino, che il musicista milanese affronta in maniera molto personale. [...]
(Gabriele Conta - La Provincia Pavese)

[...] “Passaggi circolari” di Stefano Zeni in una sola parola si scrive “sorpresa” ed ha un gusto - sorprendente - che sembra non finire mai. [...]
(Josè Leaci - saltinaria.it)

[...] Il violinista e compositore è musicista curioso ed eclettico [...] La presenza di basso elettrico, Fender Rhodhes, sintetizzatori e il violino del leader portano dritti verso il periodo rock fusion di Jean Luc Ponty, con importanti suggestioni ritmiche e vibranti assoli. [...]
(Vincenzo Roggero - All About Jazz)

[...] Un concerto dalle calde atmosfere, sostenute da ritmiche e sonorità jazz-rock cariche di energia, ma che racchiude in sé continue sorprese, proponendo formule ritmiche variegate e sorprendendo gli spettatori con note inattese. [...]
(Brescia Today)
 
 


GRAZIE A TUTTI GLI AMICI E SOSTENITORI CHE CON LA LORO PREFERENZA HANNO FATTO SI' CHE SIA RISULTATO AL SECONDO POSTO PER DUE ANNI CONSECUTIVI TRA I MIGLIORI VIOLINISTI JAZZ ITALIANI...(JAZZIT N. 74 - GENNAIO 2013)


E' PARTITO IL CORSO DI
VIOLINO JAZZ, VIOLA JAZZ E VIOLONCELLO JAZZ
PRESSO IL
CDM DI ROVERETO (TN).
E' UN TRIENNIO DI SPECIALIZZAZIONE PROFESSIONALE
E', A TUTTI GLI EFFETTI, UN

TITOLO UNIVERSITARIO DI PRIMO CICLO



FOTOGRAFIE Saviolam
TRADUZIONI Marta Vezzola